Poesia – Passi perduti

In un corridoio d’ospedale
attendo qualcosa
forse anche l’angelo della morte
in ritardo all’appuntamento,
preso da altro
che non so cosa sia.

Intorno
l’umanità dolente
in camere asettiche
tra tentativi di sopravvivenza
e abbandono della lotta.

Aspetto
che qualcosa succeda
spogliata
di ricordi e di pensieri.

E mi lascio vivere.

 

Condizioni di uso.
Il materiale del sito può essere visionato in linea o scaricato, ma è proprietà di Anna Maria Folchini Stabile e non può essere utilizzato da altri per scopi commerciali, pubblicato su riviste o inserito in cd-rom senza la previa autorizzazione della proprietaria Anna Maria Folchini Stabile.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *